d

Alienum phaedrum torquatos
nec eu, vis detraxit periculis ex,
nihil expetendis in mei.

contact
neva@office.com
+456933336454
2606 Saints Alley
Tampa, FL 33602
Follow Us

Ogni cosa al suo posto. Il posto per ogni cosa

 

Bentornata!

 

“Ogni cosa al suo posto. Il posto per ogni cosa” è una citazione montessoriana che si sente spesso nelle Case dei Bambini (la scuola dell’infanzia Montessori). La formula magica che a volte aiuta il riordino rendendolo più piacevole, un po’ come il famoso “basta un poco di zucchero e la pillola va giù!” – Mary Poppins.

 

Nel mio lavoro come Riorganizzatrice di interni a misura di bambini ho avuto modo di conoscere molte famiglie e vedere molte case. Tra regali dei nonni, zii, parenti, amici – chi più ne ha, più ne metta – trovo spesso montagne di giocattoli in casse di plastica che hanno una logica e uno scopo di praticità per l’adulto. Questo modo di riordinare, in realtà, non è funzionale per il bambino.

 

Sai che l’ordine e l’organizzazione dei propri spazi di vita favoriscono benessere e armonia nelle persone che vi abitano?

 

Anche se ti ritieni disordinata, la nostra naturale tendenza è quella di creare un’ambiente che sia accogliente e che risponda alle nostre esigenze.

 

Come è innata l’esigenza di creare un ambiente confortevole per sé stessi in cui vivere, è altrettanto innato il bisogno di ordine in ciascuno di noi. I bambini piccoli tra l’anno e mezzo e i due anni vivono un potente “periodo sensitivo dell’ordine”, come lo definiva Maria Montessori, manifestando un profondo amore per l’ordine esteriore. Il disordine crea loro una profonda sofferenza che potrebbe sfociare in pianti, irrequietezza o quello che comunemente chiamiamo capricci, anche solo perché si è spostato un oggetto di qualche centimetro.

 

L’ordine dà sicurezza al bambino. Nella mia esperienza scolastica posso citare numerosi episodi, dal farmi notare che la mia macchina nel parcheggio della scuola era parcheggiata qualche centimetro più a destra verso la siepe, alla saponetta in bagno che andava nel suo piattino al centro e non di lato. I bambini infatti notano se un oggetto è fuori posto rispetto all’abitudine.

 

In modo spontaneo il bambino sistema la sedia, la saponetta e li rimette al posto esattamente com’erano, anche se non è stato lui a metterlo fuori posto. I bambini adorano prendersi cura del loro ambiente con dedizione e massima precisione. Li vedo veramente contenti quando soddisfano questo bisogno primario. Sapere e ricordare dove riporre esattamente un oggetto aumenta la loro autonomia e l’autostima.

 

Avere un ambiente dove il bambino ha tutto a disposizione, ad altezza, in un numero limitato facilita il riordino. Volere la macchinina che è in fondo alla scatola piena di giocattoli mescolati tra di loro (seppur della stessa tipologia sarebbe la stessa cosa) significherebbe tirarli tutti fuori per poi rimetterli dentro di nuovo. Il riordino non motiverebbe nessuno con tanti oggetti! Ti suona familiare?!

 

Più un ambiente è ordinato e accessibile, più faciliterà la sua crescita, le sue scoperte e conquiste come sapersi muovere nello spazio, fare esperienza del proprio corpo e degli oggetti, apprendere parole nuove (anche relative a tali oggetti, dagli attrezzi per la pulizia ad utensili per la cucina ad esempio).

 

In un ambiente ordinato i bambini trovano calma, tranquillità e uno spazio per potersi esprimere. Ogni cosa ha il suo posto e una sua utilità che facilitino la sua autonomia.

 

Ok! Abbiamo capito. Come facilitarli?

 


 

1. L’adulto organizza e custodisce l’ambiente, secondo Maria Montessori, che egli sia parente o insegnante.

 

2. È importante che il bambino abbia tutto a sua misura, da tavoli, a sedie, alla scopetta e che sia esteticamente accattivante.

 

3. Per quanto riguarda i giocattoli o materiale di cancelleria è fondamentale che siano pochi e ordinati in modo da avere tutto l’occorrente e a portata di mano per facilitarne il riordino.

 

4. L’adulto dispone su un piano pochi giocattoli che si possono far ruotare periodicamente.

 


 

Come abbiamo visto l’organizzazione dello spazio è fondamentale e soprattutto personale. Quello che è organizzato e funzionale per me e la mia famiglia, può non esserlo per te! Per questo, il mio servizio come “riorganizzatrice di interni” è aiutarti a trovare la disposizione degli oggetti che hai a casa nel miglior modo per te e la tua famiglia.

 

Aiuto i genitori che hanno bisogno di rivedere la propria casa per il proprio bimbo e creare un’ambiente accogliente e adeguato alle sue esigenze. Vuoi capire di cosa si tratta questa consulenza e vedere se può essere una valida soluzione per te? Scrivimi su info@ilariacichetti.com.

Ci vediamo al prossimo articolo.

Ilaria Cichetti – Tata Montessori

 



 

Vuoi ricevere la mia newsletter mensile? ISCRIVITI QUI!

Avrai subito i miei due regali per te: l’ebook “LA TUA CASA È A MISURA DI BAMBINO?” che ti farà riflettere sulla tua casa ambiente per ambiente e il pdf per realizzare il cartello “GUARDARE MA NON TOCCARE” per sensibilizzare ad una cultura nel rispetto dei neonati, e riceverai informazioni, consigli, spunti, link ai post del mese nel mio blog e offerte speciali.

Vuoi una consulenza per una casa a misura di bambino? Portare il Montessori a casa tua? Organizzare la cameretta? O addirittura prepararti alla nascita con un approccio montessoriano? Scopri i miei servizi Casa Montessori e Montessori dalla pancia. Per cominciare, prenota la tua CONSULENZA GRATUITA mandando una mail a info@ilariacichetti.com.