d

Alienum phaedrum torquatos
nec eu, vis detraxit periculis ex,
nihil expetendis in mei.

contact
neva@office.com
+456933336454
2606 Saints Alley
Tampa, FL 33602
Follow Us

Pronti pizzaioli….Via!

 

Bentornata sul blog!

 

Oggi voglio raccontarti, come ti avevo promesso, l’esperienza meravigliosa che ho avuto con i bambini facendo il LABORATORIO SULLA PIZZA, piatto simbolo dell’Italia nel mondo. Semplice, gustosa, con una lunga storia, la cui preparazione affascina tutti compresi i bambini.

 

Da bambina era un momento, un rituale tanto atteso. Ricordo ancora quando da piccola facevo la pizza con nonna.

 

Per un periodo facevo delle pizze in miniatura (probabilmente per gli gnomi ahahah, non ricordo bene!) e avevo costruito tutti gli attrezzi in legno di piccole dimensioni, dalla pala alla rotella ad un armadietto dove conservarli. Con un tale passato da pizzaiola creativa, non potevo non condividerlo con i bambini!

 

I bambini adorano imitare gli adulti. Li vediamo giocare a far finta di cucinare, stirare, stendere panni. A loro piace l’ordine e fare azioni finalizzate che abbiano un inizio ed una fine con uno scopo costruttivo. Hanno sete di conoscenza e vogliono imparare a fare da soli ciò che facciamo noi grandi come spolverare, pulire i vetri, spazzare con noi, ma soprattutto CUCINARE!!

 

Si divertono moltissimo a preparare da mangiare con noi ed ha una grande valenza educativa, come ti accennavo già in quest’articolo. Grazie alla cucina apprendono il rispetto, l’amore, la dedizione, la cura, la presenza e concentrazione nel fare qualcosa, e allo stesso tempo sperimentano uno stile di vita sano.

 

Cucinare con i bambini è un’esperienza che ti consiglio tantissimo. Ci vuole solo un po’ di organizzazione. Ti condivido qui la ricetta della pizza. A seguire ti spiego come mi organizzavo con i bimbi!

 

RICETTA
PER IMPASTO:
  • 500 gr di farina
  • Bustina di lievito (7gr)
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 400 ml di acqua tiepida
  • 50 ml di olio extravergine di oliva

 

Prepara 500 gr di farina (meglio se metà manitoba e metà tipo 00, io utilizzo anche farina integrale o di tipo 2 biologica, dipende sempre dai gusti e dal regime alimentare). Aggiungi una bustina di lievito (va bene 7 gr, io utilizzo un lievito senza glutine), poi due cucchiaini di zucchero. Mescola bene. In un’altra ciotola versa 400 ml di acqua tiepida e poi 50 ml di olio extravergine di oliva. Inizia a mescolare aggiungendo la farina un po’ alla volta. Dopo aver aggiunto metà della farina aggiungi un cucchiaino di sale. Aggiungi il resto della farina, fino ad ottenere un composto morbido, soffice e gommoso. Copri la ciotola con la pellicola e lascia lievitare in un luogo caldo fino a quando non raddoppia (circa 2 ore). Ungi bene la teglia con olio abbondante (solitamente uso una teglia da 35cmx35cm) e anche le mani per stendere meglio l’impasto.

 

PER CONDIMENTO:
  • 250-300 gr di salsa di pomodoro
  • Sale
  • Spezie
  • 250gr di mozzarella a dadini (o formaggio di capra fresco biologico, per evitare il lattosio)
  • Altri condimenti a tuo piacimento

 

Aggiungi la salsa di pomodoro che hai precedentemente riscaldato leggermente condita con sale e spezie. Stendiamo la salsa di pomodoro con un cucchiaio con rotazioni circolari quando è ancora calda per favorire la seconda lievitazione. Lascia riposare 10 minuti e poi informa a 200° a forno ventilato per 20 minuti, a 210° a forno statico per 25 minuti. Aggiungi 250 gr di mozzarella precedentemente tagliata a dadini e inforna per altri 5 minuti.

 

La ricetta è presa dal canale youtube di Benedetta.
Et voilà! Le pizz son fait!

 

COME FACCIO CON I BIMBI:

Laviamo le mani (mi raccomando! 😉) e mettiamo il grembiule da cucina (me compresa). Per i bimbi fino ai 4 anni mi occupavo dell’impasto precedentemente poi ho iniziato con il laboratorio sulla pizza dove facevo comunque provare ad impastare, sentire odori, avendo un numero ristretto di bambini.

 

Ogni bambino ha ad altezza a disposizione una tovaglietta-tagliere in plastica IKEA ed un mattarello (tutti in un unico vassoio). Ognuno prepara la sua postazione. Ogni bambino ha una pallina di pizza. Al centro del tavolo trovano il bicchiere di olio per ungere mani e mattarello, ciotolina con salsa di pomodoro e ciotolina dei condimenti. Da un lato trovano la teglia con carta forno. Dopo averlo fatto vedere con estrema cura e lentezza, già dalla seconda volta ognuno di loro stendeva la pizza con il mattarello, poi la disponeva sulla teglia e la condiva. Hanno dimostrato sempre maggiore interesse e partecipazione nel fare ognuno la propria pizza. Erano sempre molto soddisfatti del loro lavoro che gustavano con molto appetito.

 

Basta che mettiamo a disposizione ciò di cui hanno bisogno che sia accessibile e che mostriamo molto bene i vari passaggi uno alla volta. Fino ai 4 anni è già un gran lavoro stendere e condire, ma impastare è comunque una grande esperienza da far vivere ad un bambino. Ovviamente io parlo per la mia esperienza scolastica con più bambini. In casa l’organizzazione può essere diversa.

 

“La vera pizza è alimento, simbolo e rito. Alimento povero e nobile. Disco festoso di pasta, colorato di rosso. Ma è anche qualcosa di più di un impasto di acqua e farina, condito con olio e pomodoro e cotto al forno a legna. La pizza si fa non si cucina. Nasce povera. Si fa con le mani e con la sola abilità delle palme.” Gaetano Afeltra, scrittore e giornalista.

 

Buona pizza a tutti!

Ilaria Cichetti – Tata Montessori

 



 

Vuoi ricevere la mia newsletter mensile? ISCRIVITI QUI!

Avrai subito i miei due regali per te: l’ebook “LA TUA CASA È A MISURA DI BAMBINO?” che ti farà riflettere sulla tua casa ambiente per ambiente e il pdf per realizzare il cartello “GUARDARE MA NON TOCCARE” per sensibilizzare ad una cultura nel rispetto dei neonati, e riceverai informazioni, consigli, spunti, link ai post del mese nel mio blog e offerte speciali.

Vuoi una consulenza per una casa a misura di bambino? Portare il Montessori a casa tua? Organizzare la cameretta? O addirittura prepararti alla nascita con un approccio montessoriano? Scopri i miei servizi Casa Montessori e Montessori dalla pancia. Per cominciare, prenota la tua CONSULENZA GRATUITA mandando una mail a info@ilariacichetti.com.